Faq

In questa pagina del sito trovi tutte le principali risposte alle domande che vengono solitamente poste sulle costruzioni in paglia, la sezione è in continuo aggiornamento, se non trovi la risposta che stai cercando inviacela direttamente alla mail:

info@promopaglia.it

Saremo lieti di poterti rispondere e di pubblicarla domanda e risposta in modo da poter aiutare altre persone con i tuoi stessi dubbi!

La Paglia può essere utilizzata come portante?

In molti paesi europei la paglia viene utilizzata anche come portante, in Italia l'attuale normativa sulle costruzioni (NTC 2008) non prevede la paglia come materiale da costruzione, pertanto tutte le strutture di questo tipo devono avere un telaio portante, ad esempio in legno, ed usare la paglia unicamente come tamponatura.

La paglia è infiammabile?

Una balla di paglia con densità pari a 120 kg/mc possiede un'infiammabilità normale.Una volta intonacato con argilla per l'interno e calce per l'esterno, il suo valore di resistenza al fuoco è attestabile a REI90 (ritardo di 90 minuti), l'equivalente di un muro di cemento spesso 25 centimetri. L'intonaco sottoposto a fuoco non rilascia ossigeno, che permetterebbe alla paglia di incendiarsi. Inoltre, ache se ci fossero crepe o fessure nell'intonaco, la paglia carbonizzerebbe solo superficialmente.

La paglia teme la condensa?

No, l'alto contenuto di silicio della paglia di riso inibisce totalmente la marcescenza.

Inoltre, osservando correttamente le regole del costruire, ovvero usando paglia con meno del 15% di umidità e utilizzando sistemi di chiusura permeabili, si favorisce una corretta traspirabilità impedendo la formazione di condenza.

La paglia fa allergia?

Assolutamente no!

Le allergie derivano dal fieno, non dalla paglia.